Incidenti in montagna: due morti sul Monte Blumone e in Valbondione

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Gennaio 2019 13:20 | Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio 2019 13:20
Monte Blumone (Brescia), alpinista precipita in un canalone e muore

Monte Blumone (Brescia), alpinista precipita in un canalone e muore (Foto Ansa)

BRESCIA  –  Due morti in poche ore sulle montagne lombarde. Un giovane alpinista di 30 anni, milanese, è morto domenica 6 gennaio dopo essere precipitato nel vuoto in un canalone sul monte Blumone, in provincia di Brescia. In Valbondione (Bergamo), un escursionista quarantenne ha perso la vita dopo essere scivolato sul ghiaccio. 

L’escursionista di 30 anni stava attraversando il canalone tra la Valsabbia e la Valcamonica insieme ad una amica. Lui è morto sul colpo mentre la donna è stata ricoverata in gravi condizioni agli Spedali civili di Brescia con una serie di fratture.

L’altro incidente mortale in montagna è avvenuto sempre domenica mattina sui monti sopra Valbondione (Bergamo): lungo il sentiero per il rifugio Curò è infatti morto, scivolando nel vuoto a causa del ghiaccio, un escursionista di 47 anni, di Berzo San Fermo (Bergamo).

L’incidente è avvenuto intorno alle 8 a 1.700 metri. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 con l’elicottero e il Soccorso alpino, ma non hanno potuto che constatare il decesso dell’uomo. A dare l’allarme sono stati alcuni escursionisti che lo hanno visto precipitare.