Belluno: il boa e il pitone che fanno la guardia ai registri dell’azienda

Pubblicato il 5 ottobre 2012 8:54 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2012 8:54
boa

Serpente boa

BELLUNO – Boa e pitoni da guardia, per sorvegliare registri contabili. Se li sono trovati davanti i finanzieri che hanno controllato un’azienda di lavorazione dei metalli della Valbelluna. Racconta l’Ansa che  a guardia dei registri con “documentazione contabile parallela” c’erano  12 rettili.

Un incontro inconsueto e inaspettato per i finanzieri che, entrando in un magazzino adiacente gli uffici amministrativi dell’azienda, si sono imbattuti in una distesa di teche contenenti serpenti che ‘coprivano’ gli scaffali della documentazione fiscale. Nelle teche in vetro c’erano splendidi esemplari di boa constrictor imperator, alcuni dei quali di circa tre metri, un pitone reale e altri 10 rettili, nessuno denunciato al Servizio di Certificazione CITES del Corpo Forestale dello Stato.

E’ stato percio’ necessario chiedere l’intervento della Forestale di Belluno e di un erpetologo prima di acquisire la voluminosa documentazione contabile ed extracontabile, che sara’ ora oggetto della verifica fiscale da parte delle ‘fiamme gialle’.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other