Bollettino Protezione Civile, stop a conferenze giornaliere. Borrelli: “Dati saranno online”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Aprile 2020 18:42 | Ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2020 19:04
Bollettino Protezione Civile, stop a conferenze giornaliere. Borrelli: "Dati saranno online"

Bollettino Protezione Civile, stop a conferenze giornaliere. Borrelli: “Dati saranno online” (foto ANSA)

ROMA – Stop all’appuntamento quotidiano con la conferenza stampa della Protezione Civile, che non è mai mancata dallo scorso 22 di febbraio. Lo ha annunciato il capo della Protezione Civile Borrelli, aggiungendo che gli incontri con la stampa nella sede in via Vitorchiano a Roma, saranno soltanto due e non si ripeteranno tutti i giorni.

“I dati sanitari ci indicano che si è alleggerita decisamente la pressione sulle strutture ospedaliere e tutto ciò ci rende consapevoli del grande lavoro svolto negli ospedali e della collaborazione dei cittadini – ha detto Borrelli – Per questo abbiamo deciso di rimodulare le conferenze stampa: continueremo a garantire massima trasparenza su dati ogni giorno veicolandoli sul sito, mentre due volte a settimana terremo un punto stampa”.

Dando i dati del bollettino di oggi 17 aprile, Borrelli ha aggiunto: “Si è alleggerita la pressione sulle strutture ospedaliere. Il grande lavoro svolto e la coscienza dei cittadini ha permesso il controllo della curva dei contagi”.

Sono complessivamente 106.962 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento di 355 rispetto a ieri, quando l’aumento era stato di 1.189. Si tratta dell’incremento più basso dal 2 marzo: quel giorno l’aumento dei nuovi casi fu di 258 mentre il giorno dopo l’incremento fu di 428 nuovi casi positivi. (fonte ANSA)