Indovina i vincitori di un concorso pubblico: la Procura indaga

Pubblicato il 16 Novembre 2011 11:02 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2011 11:02

BOLOGNA – L’ex assessore della giunta Cofferati e giornalista Antonio Amorosi è nell’occhio del ciclone: la Procura ha aperto un fascicolo per capire come abbia fatto a “indovinare“, in un articolo pubblicato il 2 novembre sul sito Affaritaliani.it, i nomi dei 13 vincitori di un concorso indetto dal Comune di Bologna per scegliere “profili di alta specializzazione” da assumere con contratti a tempo determinato.

Amorosi scrisse quell’articolo, con i nomi giusti, quando ancora la selezione dei 275 candidati era nel pieno dei lavori. E tutti gli effettivi e annunciati vincitori erano già dipendenti del Comune.

Al momento nel fascicolo conoscitivo della Procura non risultano indagati, secondo quanto scrive il Corriere della Sera.

Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, del Partito democratico, ha parlato prima di “coincidenze”, poi, ha ammesso: “In effetti, parlando di alte specializzazioni, le possibilità che quelle persone potessero vincere le selezioni erano molto alte”, ma ha assicurato che “non c’è stato alcun papocchio e che, quanto a trasparenza, le procedure sono state rafforzate: abbiamo fatto anche un bando, nonostante non fosse obbligatorio dato che non si trattava di un concorso, ma di una selezione”.

Infine, scrive il Corriere della Sera, ha escluso ripensamenti sulla querela inizialmente annunciata contro Amorosi: “L’affermazione che esisterebbe una struttura clientelare deve essere motivata da fatti e prove. La querela non vuole essere una minaccia, ma un modo per tutelare persone ingiustamente indicate come raccomandate”.

Amorosi avrebbe anche confermato la propria versione dopo l’annuncio dei vincitori: “I profili richiesti per le singole posizioni sono così dettagliati da coincidere con i dirigenti del Comune che già ricoprono quei ruoli: il tutto per lo sconforto dei partecipanti esterni, consapevoli che non c’è gara”.

Ma Amorosi non si ferma qui: ha già annunciato i nomi dei tre possibili vincitori di altrettanti posti da dirigente. I nomi dei vincitori verranno annunciati il 18 novembre. Ma lui li ha anticipati dandoli al “99 per cento”.