Bologna: donna di 88 anni pestata a sangue dal suo aiutante rumeno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 gennaio 2019 10:16 | Ultimo aggiornamento: 3 gennaio 2019 10:16
Bologna: donna di 88 anni pestata a sangue dal suo aiutante rumeno

Bologna: donna di 88 anni pestata a sangue dal suo aiutante rumeno

BOLOGNA – Bologna, 88enne picchiata dal suo aiutante rumeno finisce in ospedale. Tanta paura per l’anziana, pestata a sangue dal suo assistente che da qualche tempo viveva insieme a lei. Salvata dai vicini, che hanno allertato i carabinieri, la donna è finita in ospedale con il setto nasale rotto, mentre l’uomo, che ha anche aggredito i carabinieri, è stato sottoposto a Tso.

Il fatto, avvenuto durante la notte di Capodanno, si è verificato all’interno dell’abitazione della vittima. Il 38enne, che da qualche tempo abitava nella stessa casa della sua assistita, svolgeva per lei diverse mansioni e fino a quel momento non aveva mai dato cenni di squilibrio.

Sul posto si sono precipitati i carabinieri della stazione di Bologna, i quali hanno trovato la donna che sanguinava copiosamente dal naso e l’uomo ancora visibilmente alterato. Il 38enne si è rivoltato anche contro i militari, prendendoli a calci e pugni.

In quel frangente si è rivelato di grande aiuto l’utilizzo dello spray al peperoncino, che ha permesso agli uomini in divisa di fermare l’uomo. Quest’ultimo è stato fermato con l’accusa di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale, e poi trasportato al pronto soccorso, dove è stato sottoposto a Tso. Al momento si cerca di comprendere quali siano state le ragioni che hanno spinto il rumeno a commettere una simile violenza.