Bologna, baby gang aggredisce disabile e lo deruba: 3 minorenni arrestati

di Daniela Lauria
Pubblicato il 9 maggio 2019 17:02 | Ultimo aggiornamento: 9 maggio 2019 18:56
Bologna, baby gang aggredisce disabile e lo deruba: 3 minorenni arrestati

Bologna, baby gang aggredisce disabile e lo deruba: 3 minorenni arrestati

BOLOGNA – In quattro, tutti minorenni, lo hanno immobilizzato, con la scusa di offrirgli un po’ di marijuana e poi lo hanno rapinato. E’ l’incubo vissuto da un ragazzo disabile a Bologna preso di mira da una baby gang. E non è stato un caso isolato: per ben due volte il giovane è stato aggredito dal gruppo.

Entrambi gli episodi sono avvenuti in zona Savena, periferia di Bologna, tra via Faenza e un parco pubblico in via Istria. Tre dei responsabili sono stati arrestati dalla Polizia: il più piccolo è un bolognese di 15 anni, gli altri sono due sedicenni, uno nato in Albania e l’altro cittadino marocchino nato a Vercelli. La vittima è un giovane di 31 anni che ha un disagio psichico e vive in una casa famiglia.

La prima volta è successo sabato scorso: il ragazzo attirato con la proposta di una dose, è stato messo all’angolo, bloccato e quindi derubato dei 70 euro che aveva nel portafoglio. La seconda volta, mercoledì pomeriggio, quando il giovane, incrociando tre dei suoi aggressori, ha provato ingenuamente a chiedergli che gli restituissero i soldi. Loro hanno finto di accettare, ma poi lo hanno portato in un giardino e hanno provato di nuovo a derubarlo. Questa volta però gli è andata male, perché il ragazzo è riuscito a divincolarsi e a fuggire.

Nel giro di breve la polizia ha rintracciato i tre in un fast food poco distante dal luogo dell’aggressione. I due sedicenni, che avevano precedenti, sono stati condotti all’istituto penale minorile del Pratello, il quindicenne, incensurato, si trova invece ai domiciliari. (Fonte: Ansa)