Bologna, Cheick Keita e l’amico denunciati per omissione di soccorso per la ragazzina investita

Pubblicato il 23 febbraio 2018 21:08 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2018 21:08
Cheick Keita e l'amico denunciati per omissione di soccorso per la ragazzina investita

L’auto di Keita (Foto Ansa)

BOLOGNA, – Alla fine il calciatore del Bologna Cheick Keita e l’amico senegalese che giovedì 23 febbraio era con lui in auto sono stati denunciati per omissione di soccorso dalla polizia municipale, dopo l’incidente in cui giovedì pomeriggio una ragazzina di 12 anni è stata urtata e ferita dalla Mercedes del terzino franco-maliano, di 22 anni.

L’auto si è prima allontanata a forte velocità, per poi tornare dopo un quarto d’ora, con Keita alla guida. La decisione della municipale è arrivata sulla base della prima ricostruzione dei fatti e delle dichiarazioni fatte dai due. Il calciatore avrebbe infatti dato più versioni, nelle dichiarazioni fatte giovedì. Prima, ad una pattuglia della polizia di Stato, avrebbe detto di essere lui al volante al momento dell’incidente, poi di essere a bordo come passeggero, infine di aver prestato la macchina agli amici, anche il senegalese ha riferito di essere lui a guidare.

Ora sarà la Procura, a cui sono stati inviati gli atti, che dovrà sbrogliare la complessa vicenda: se ne occupa il procuratore aggiunto Valter Giovannini, coordinatore dei fascicoli di competenza del giudice di pace. I due a bordo dell’auto hanno nominato avvocati di fiducia.

Giovedì poi altri due amici, che pare fossero a bordo della macchina, hanno riferito che la ragazza ha attraversato la strada in un punto dove non c’erano le strisce e che il camion che l’auto ha urtato in seguito avrebbe come fatto per sbarrare la strada alla Mercedes. Anche questo sarà oggetto degli accertamenti.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other