Bologna, chiuso il ponte San Donato: potrebbe crollare

Pubblicato il 22 Febbraio 2012 19:52 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2012 20:12

BOLOGNA – Il ponte di via San Donato alla prima periferia Bologna, che sovrasta i binari della ferrovia, e' stato chiuso verso le 19 per problemi di staticita'. Si tratterebbe di un inizio di dissesto, con un ipotetico pericolo di crollo.

Le verifiche dei vigili del fuoco sono scattate a meta' pomeriggio, dopo la segnalazione di un cittadino che ha chiamato 115 e Polizia municipale perche' si e' accorto di alcune grosse fessurazioni sull'asfalto del ponte, nella corsia che va verso il centro.

I pompieri hanno accertato che, oltre alle crepe, nel tratto in salita di quella corsia l'asfalto appare ribassato e, inoltre, il muro di contenimento che si trova sulla destra del ponte si e' spostato, rispetto alla sua sede naturale, di circa mezzo metro. Tutto questo sarebbe effetto di un inizio di dissesto, che ha fatto abbassare l'asfalto e spostare il muro di contenimento.

La relazione dei vigili del fuoco ha accertato una condizione di pericolo; in serata e' previsto che il Comune emetta l'ordinanza di chiusura del ponte. L'interdizione alla circolazione, sia veicolare che pedonale, riguardera' anche la sottostante via Vezza.

Gia' da domani verranno fatte verifiche di staticita' piu' approfondite, per stabilire il tipo di lavori necessari al ripristino dell'agibilita' del ponte. A quanto si apprende, crepe e fessurazioni non sarebbero recenti: di certo pero' le infiltrazioni di neve e pioggia delle ultime settimane hanno aggravato la situazione.