Bologna, stabili le condizioni dei due feriti ricoverati a Cesena

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 agosto 2018 10:26 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2018 10:26
Bologna, stabili le condizioni dei due feriti ricoverati a Cesena (foto Ansa)

Bologna, stabili le condizioni dei due feriti ricoverati a Cesena (foto Ansa)

CESENA – Sono stabili e “non destano preoccupazioni” [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] le condizioni dei due feriti ricoverati a Cesena in seguito all’esplosione avvenuta ieri a Bologna all’altezza di Borgo Panigale sul raccordo tra la A1 e la A14.

I due, un poliziotto 31enne originario della provincia di Lecce, e un diciassettenne bulgaro sono stati trasportati ieri nell’ospedale romagnolo in seguito alle ustioni riportate nelle esplosione. Entrambi hanno riportato ustioni di secondo grado definite profonde.

Il poliziotto è stato uno dei primi ad intervenire subito dopo l’incendio: l’agente è rimasto ustionato alla schiena in seguito alla forte esplosione e alla deflagrazione che è seguita. La maglietta ignifuga indossata dall’uomo si è liquefatta e ciò ha comportato le ustioni di secondo grado. Il poliziotto era intervenuto per bloccare il traffico diretto sotto il viadotto poi in parte crollato. Il 17enne, invece, è stato travolto dall’onda d’urto generata dall’esplosione mentre stava facendo merenda con degli amici.