Bologna: di nascosto in ospedale per una doccia. Assolto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2015 22:05 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2015 22:05
Bologna: di nascosto in ospedale per una doccia. Assolto

Foto d’archivio

BOLOGNA – Era entrato di nascosto nel poliambulatorio Mazzacorati di via Toscana, a Bologna, forzando una porta d’emergenza, secondo i carabinieri per tentare di rubare. Ma la sua giustificazione, di averlo fatto solo per farsi una doccia, ha convinto il giudice che lo ha assolto perché il fatto non sussiste.

Il protagonista della vicenda è un 47enne di Latina, senza fissa dimora in città. Domenica pomeriggio è stato sorpreso dagli addetti alla vigilanza del poliambulatorio all’interno della struttura e in possesso di due chiavi che, dopo alcuni accertamenti, sono risultate essere quelle dell’ambulatorio. Le chiavi che aveva con sé, tra l’altro, sono di uffici ritenuti molto delicati, per il costo dei materiali che custodiscono e per i dati sensibili dei pazienti.

In sede di rito direttissimo l’arresto è stato convalidato, ma il giudice ha accolto la tesi difensiva, secondo la quale l’uomo si sarebbe introdotto nel poliambulatorio soltanto per farsi una doccia, poiché, non avendo una dimora fissa, aveva necessità di lavarsi.