Bologna: genovese in cella per 90 giorni ma era innocente. Gli spetta un risarcimento di 19 mila euro

Pubblicato il 24 Giugno 2010 11:21 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2010 11:21

Ha dovuto trascorrere novanta giorni in carcere da innocente. Per questo motivo la Corte d’Appello di Bologna ha deciso che dovrà avere un risarcimento di 19 mila euro per ingiusta detenzione. Un genovese di 50 anni è stato accusato di aver rapinato uno scooter e un’automobile. Due testimoni avevano infatti riconosciuto l’uomo come responsabile dei furti. L’uomo si è sempre dichiarato innocente. Aveva infatti detto agli investigatori che era nella zona delle rapine perché dormiva di fronte alla porta d’ingresso in attesa di essere accolto in una comunità di recupero di Rimini. L’uomo aveva chiesto lo svolgimento dell’incidente probatorio. Per due volte, i testimoni hanno indicato quali veri autori del furto due uomini delle forze dell’ordine.