Bologna/ Inscena colloquio di lavoro, l’esaminatore molesta una coppia di maghrebini

Pubblicato il 28 Luglio 2009 22:59 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2009 22:59

Speravano di aggiudicarsi un impiego come giardinieri. Volevano fare una bella impressione al colloquio per cui avevano preso appuntamento, dopo aver letto un annuncio su internet. Quando si sono presentati davanti all’ufficio di via Allende a Bologna, per due coniugi maghrebini è crollato il sogno di lavoro con il quale erano partiti. Il loro esaminatore, un bolognese di 43 anni ha aperto la porta in mutande e non ha fatto attendere ai suoi ospiti per uno show disgustoso.

Prima ha fatto accomodare la donna di 27 anni, in salotto, poi è andato in cucina con il marito e ha cercato ripetutamente di baciarlo e di toccarlo ovunque, costringendolo anche a guardare mentre si masturbava. Sentitosi rifiutato, l’uomo è passato alla giovane e ignara moglie e con violenza l’ha aggredita palpandole il seno.

La coppia è riuscita a scappare dalle grinfie del molestatore e a chiamare il 113. La polizia ha scoperto dei precedenti di falsi annunci web pubblicati dal bolognese, denunciato per violenza sessuale e molestie.