Cronaca Italia

Bologna, muore di legionella dopo il trapianto dei reni

bologna-legionella

Bologna, muore di legionella dopo il trapianto dei reni

BOLOGNA – Al Sant’Orsola di Bologna un paziente è morto di legionella dopo un trapianto di reni. L’uomo, Vanes Casalini, di 59 anni, manager della Montenegro, era stato operato ai reni lo scorso 7 settembre. Ancora non è chiaro come l’uomo abbia contratto la legionella. “Le indagini radiologiche eseguite risultavano compatibili con il sospetto diagnostico di polmonite bilaterale – spiega il Policlinico –, mentre gli accertamenti microbiologici erano positivi per la ricerca di Legionella pneumoniae”.

Nel Policlinico è attivo un programma di sorveglianza e controllo del rischio legionella. “L’ultimo campionamento microbiologico è stato effettuato – precisa il Policlinico –, come previsto dal documento di valutazione dei rischi, il 17-18 luglio 2017 alla terapia intensiva Nefrologia e il 12 settembre 2017 alla terapia intensiva trapianti, risultando in entrambi i casi conformi. E i lavandini delle stanze di degenza della terapia intensiva Nefrologia e della terapia intensiva Trapianti, dove è stato ricoverato il paziente, sono inoltre dotati di filtri antibatterici”.

To Top