Bologna, morto il bimbo di 2 anni e mezzo caduto dal carro di Carnevale

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 6 marzo 2019 19:43 | Ultimo aggiornamento: 7 marzo 2019 3:18
Bimbo morto dopo caduta dal carro di Carnevale a Bologna

Bologna, bimbo di 2 anni e mezzo caduto dal carro di Carnevale è morto

BOLOGNA – E’ caduto dal carro di Carnevale durante una sfilata nel centro di Bologna del 5 marzo. Subito le condizioni del piccolo Gianlorenzo Manchisi, 2 anni e mezzo appena, sono apparse molto gravi. Poi il 6 marzo il bimbo è morto nell’ospedale Maggiore dove era stato ricoverato.

La notizia della morte del piccolo Gianlorenzo è arrivata dall’Ausl di Bologna, mentre la famiglia che chiesto che venga rispettata la privacy in questo momento di profondo dolore. Il bimbo stava festeggiando il Carnevale con la famiglia quando è scivolato attraverso la ringhiera di protezione del carro, formato da un trattore e un rimorchio, cadendo in via Indipendenza. Gianlorenzo ha battuto la testa e, secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, è stato urtato dal mezzo.

A bordo con il piccolo c’era la mamma, che non è riuscita a fermarne la caduta, mentre il papà seguiva il carro a piedi. Un dipendente della Curia, che per primo ha soccorso il bimbo, ha raccontato all’Ansa: “Ho visto che il bambino era a terra in arresto cardiaco e ferito. Allora mi sono avvicinato e gli ho fatto il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. Sono andato avanti non so per quanto, forse 15-20 minuti, prima che arrivasse l’ambulanza. Poi ho lasciato fare al 118. Quando mi sono allontanato gli operatori hanno continuato a rianimarlo, solo più tardi ho saputo che mentre lo portavano via aveva ripreso a respirare”. 

Gli operatori dell’ambulanza sono arrivati in 7 minuti sul posto, come riferito in una nota dall’Ausl di Bologna: “Sette minuti, dalla chiamata di soccorso all’arrivo dell’ambulanza del 118, con personale formato per la rianimazione cardio polmonare. Complessivamente 52 minuti dalla chiamata alla centrale operativa all’arrivo all’Ospedale Maggiore, 30 dei quali dedicati dall’equipe con medico alle complesse manovre di rianimazione, trattamento e stabilizzazione del bimbo. Manovre che hanno proseguito quelle avviate dall’equipaggio dell’ambulanza giunta sul posto 11 minuti prima”. 

Intanto la Procura di Bologna ha aperto un fascicolo contro ignoti per lesioni colpose e i carabinieri hanno eseguito i rilievi del caso per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente e controllare le condizioni di sicurezza dei carri utilizzati per le sfilate del Carnevale. Una ipotesi che, dopo la morte del bimbo, diventerà probabilmente di omicidio colposo.  

Fonte Ansa