Bologna: nigeriano manda in ospedale 3 poliziotti. Arrestato ma viene subito liberato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 giugno 2019 20:45 | Ultimo aggiornamento: 8 giugno 2019 20:45
Bologna: un nigeriano manda in ospedale 3 poliziotti. Arrestato ma viene subito liberato

Bologna: nigeriano manda in ospedale 3 poliziotti. Arrestato ma viene subito liberato (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Un nigeriano di 31 anni ha aggredito e mandato in ospedale tre poliziotti, che tentavano di calmarlo e identificarlo in un supermercato dove l’uomo aveva creato problemi disturbando personale e clienti. E’ successo il 7 giugno all’Esselunga di Santa Viola, alla periferia di Bologna.

Il nigeriano, che non aveva tentato di rubare ma era particolarmente ‘molesto’, alla vista della pattuglia è diventato ancora più aggressivo. Un agente è stato colpito alla testa e ha riportato un trauma cranico guaribile in 15 giorni, altri due hanno avuto prognosi di 4 e 7 giorni per lividi e distorsioni.

Il 31enne, irregolare in Italia e con precedenti, al processo per direttissima si è visto convalidare l’arresto per resistenza e lesioni aggravate. Secondo quanto fa sapere il Sap, per l’uomo è stata disposta l’immediata liberazione perché non ci sarebbero i presupposti di reiterazione del reato. “Siamo fin troppo rispettosi del lavoro della Magistratura – scrive Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato autonomo di polizia – ma non è ammissibile rimettere in libertà chi ha usato violenza contro tre uomini in divisa che in quel momento rappresentano lo Stato.

5 x 1000

Queste decisioni li legittimano a continuare alimentando in loro il senso di impunità. Confidiamo – conclude Paoloni – in una celere approvazione del Decreto Sicurezza Bis, affinché chi si macchia di questi reati sia punito severamente e non lasciato libero di aggredire il prossimo collega”. (Fonte Ansa).