Bologna, soldi comunali alle materne private? Ci sarà il referendum

Pubblicato il 24 luglio 2012 13:26 | Ultimo aggiornamento: 24 luglio 2012 13:26

scuola lavagnaBOLOGNA – I bolognesi potranno decidere se devolvere o meno soldi alle scuole materne private. Infatti è stato ammesso a referendum il quesito sui finanziamenti comunali agli asili privati.

Il quesito sulla scheda sarà questo: “Quale fra le seguenti proposte di utilizzo delle risorse finanziarie comunali che vengono erogate secondo il vigente sistema delle convenzioni con le scuole d’infanzia paritarie a gestione privata ritieni più idonea per assicurare il diritto all’istruzione dei bambini che domandano di accedere alla scuola dell’infanzia? Utilizzarle per le scuole comunali e statali o per le scuole paritarie private”.

Il quesito è stato approvato dal Comitato dei garanti del Comune: ne hanno parlato per più di 4 ore, ma alla fine hanno giudicato ammissibile uno dei due quesiti presentati dal Comitato “Articolo 33”.

La decisione è stata rinviata di una anno perché, quando fu presentata la prima volta, Bologna non aveva il sindaco (le veci le svolgeva Anna Maria Cancellieri, nelle vesti di commissario straordinario).

La votazione ha comunque spaccato la maggioranza che sostiene il sindaco Virginio Merola: i consiglieri dell’Idv non erano presenti al momento del voto, quelli di Sel si sono astenuti.