Bologna, azzannata da un rottweiler per difendere il nipotino: ricoverata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Febbraio 2020 11:31 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2020 12:55
Rottweiler azzanna nonna che difende il nipotino a Bologna

Rottweiler azzanna nonna che difende il nipotino a Bologna (Foto repertorio ANSA)

BOLOGNA – Un cane rottweiler ha attaccato il nipotino di 4 anni nel giardino del condominio e la nonna, per difenderlo, è stata azzannata. L’episodio è avvenuto martedì 4 febbraio a Bologna, con la donna ricoverata all’ospedale Sant’Orsola che tra le varie ferite ha riportato il distacco del cuoio capelluto.

Secondo la ricostruzione fornita dalla donna in una intervista al Resto del Carlino, e riportata dall’ANSA, la mattina di martedì era nel cortile del condominio con il nipotino quando il cane “senza guinzaglio e museruola”, sarebbe “senza motivo scattato in avanti” aggredendo il bimbo, stringendogli “il braccio tra i denti”. La donna a quel punto ha difeso il nipote e il cane ha aggredito lei.

Al momento dell’aggressione, a tenere in custodia il cane era il padre del proprietario, che ha cercato di fermare l’animale e ha soccorso le vittime. Un passante che ha assistito alla scena invece ha chiamato il 118 e i carabinieri. Il bimbo ha riportato fortunatamente solo lividi e graffi al braccio, mentre la nonna ha riportato diverse ferite tra cui il distacco del cuoio capelluto e resta ricoverata in ospedale, dove ha già subito diverse operazioni. La vittima ha sporto denuncia ai carabinieri. (Fonte Il Resto del Carlino e ANSA)