Bologna/ Si ribalta in un canale l’auto di Heredio Rodriguez e Tanajo Jenisleidy. Muoiono entrambi affogati nell’abitacolo

Pubblicato il 12 agosto 2009 10:23 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2009 10:23

pieve-di-centoLa macchina su cui viaggiavano Heredio Noirovis Rodriguez e Tanajo Jenisleidy si è ribaltata ed è finita nel canale di irrigazione di Pieve di Cento, in provincia di Bologna. I due sono morti in pochi secondo, probabilmente affogati nell’abitacolo, con le cinture di sicurezza a fissarli fino all’ultimo sui sedili.

Erano entrambi cubani. Lui, 37 anni, viveva e lavorava a Bologna ormai da tempo, mentre la ragazza era la figlia della sua compagna. Ad accorgersi dell’Opel Tigra che sbandava e finiva in acqua è stato l’automobilista che la seguiva, che ha avvertito immediatamente il 118.

Recuperare i due corpi, già privi di vita, è stato difficilissimo perché la vettura era incastrata nel fango. Per ora si ignorano le cause dell’incidente; le ipotesi sono due: o un colpo di sonno o un momento di fatale distrazione, dato che i due stavano rientrando a casa in piena notte.