Bologna, torte naziste alla festa di liceali nel Giorno della Memoria

di Daniela Lauria
Pubblicato il 12 marzo 2019 17:12 | Ultimo aggiornamento: 12 marzo 2019 19:21
Bologna, torte naziste alla festa di liceali nel Giorno della Memoria

Bologna, torte naziste alla festa di liceali nel Giorno della Memoria

BOLOGNA – Festa di compleanno con torte naziste, per giunta nel Giorno della Memoria. Accade a Bologna a un party di liceali in pizzeria. Due torte di pessimo gusto, su una era raffigurato Hitler al telefono, con la aberrante vignetta: “Pronto cara? Accendi il forno che sto arrivando a casa”; su un’altra la scritta “Evvai… che oggi sarà una serata… a tutto gas!”. Tra gli invitati, tutti ragazzini di appena 15 anni, solo in tre si sarebbero rifiutati di mangiare i dolci.

La storia, riferisce il Corriere di Bologna, è stata raccontata da qualcuno ai genitori ed è circolata su internet. E’ stata poi una docente della Sapienza, Vanessa Roghi, a farne oggetto di un articolo sul sito di Ricerca, rivista della Loescher, senza fare nomi né specificare il luogo della festa. “Voleva essere solo uno scherzo, ragazzate”, si sarebbero giustificati poi i genitori del festeggiato.

“Oggi – racconta Roghi – sono i quindicenni a festeggiare con la torta di Hitler, e io l’ho saputo a cena perché la mamma del ragazzino basito era con me e un po’ in difficoltà, persino con noi, e si chiedeva: che fare? Perché è chiaro che additare genitori, bambino, ristorante alla pubblica gogna non aiuta. Io ho buttato la cosa su Facebook, senza dire né dove né chi, e le reazioni sono state le più disparate, soprattutto preoccupate, e invocano l’intervento delle famiglie, della scuola, delle forze dell’ordine. Soltanto una professoressa, che insegna alle medie, ha sollevato il problema di cosa ne pensano i ragazzi stessi che hanno avuto parte, come attori o come semplici comparse, in questa storia”.

Fonte: Corriere di Bologna