Bologna, Vera Guidetti si uccide dopo aver avvelenato la madre

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Marzo 2015 14:54 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2015 14:55
Bologna, Vera Guidetti si uccide dopo aver avvelenato la madre

Bologna, Vera Guidetti si uccide dopo aver avvelenato la madre

BOLOGNA – Una donna, Vera Guidetti, si è uccisa ed è stata trovata morta in un appartamento del centro di Bologna, zona universitaria. La donna avrebbe inoltre somministrato farmaci all’anziana madre, poi trasportata in gravi condizioni all’ospedale.

La donna era stata sentita nei giorni scorsi nell’ambito di un’indagine della Procura su delle opere d’arte. Guidetti, 62 anni, era una farmacista ed era titolare della Farmacia del Sole di via Pirandello, al quartiere Pilastro. Abitava con la madre 95enne in un appartamento di via Zucchini, vicino a Porta Mascarella, dove intorno alle 9 la badante dell’anziana ha trovato i due corpi riversi sullo stesso letto.

La 62enne era già morta mentre la madre, malata di diabete, è stata portata all’ospedale Sant’Orsola. Dai primi accertamenti avrebbe somministrato all’anziana una elevata dose di insulina, poi si sarebbe uccisa nello stesso modo. A quanto si apprende, solo due giorni fa la polizia aveva visitato l’appartamento della farmacista e i vicini avevano visto portare via numerosi quadri e altri oggetti d’arte.