A Bolzano i consiglieri di Beppe Grillo solidali con Casa Pound

Pubblicato il 24 maggio 2011 18:39 | Ultimo aggiornamento: 24 maggio 2011 18:39

BOLZANO – La politica del “destra e sinistra sono uguali” ha portato a un’inedita solidarietà a Bolzano: il movimento di Beppe Grillo ha sostenuto Casa Pound, storica sigla di estrema destra. Secondo quanto scrive il sito Indymedia Piemonte, nel capoluogo altoatesino due consiglieri della Lista civica 5 Stelle hanno protestato il 31 marzo scorso insieme a tutta l’opposizione di destra contro la maggioranza comunale, che si era rifiutata di iscrivere all’albo delle associazioni culturali l’associazione “Casa Italia” legata a Casa Pound Italia.

All’indomani dell’accaduto ecco cosa scriveva sul suo blog uno dei due consiglieri grillini, Claudio Vedovelli: “Ieri sera siamo usciti dall’aula, e non è stata una scelta indolore, per porre in rilievo un problema importante di democrazia e di regole. Escludere un gruppo di ragazzi che non solo hanno le carte in regola (regole che si è dato il Comune!) ma anche , fino ad ora, organizzato serate su temi diversi e interessanti, senza segni di apologia, solo perché si ritiene siano in contatto con gruppi neo o nuovi fascisti, ci pare sbagliato oltrechè rischioso. Meglio sarebbe stato dare la possibilità a questo gruppo di avere un riconoscimento istituzionale e seguire con attenzione la loro attività, cercando di comprendere se ci possano essere segni di apologia di fascismo”.