Bolzano, il questionario della Asl per i prof: “Indicare la razza dell’alunno”

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 gennaio 2019 14:56 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2019 18:22
Bolzano, il questionario della Asl per i prof: "Indicare la razza dell'alunno"

Bolzano, il questionario della Asl per i prof: “Indicare la razza dell’alunno”

BOLZANO – “Indicare gruppo etnico o razza dell’alunno”. E’ quanto richiesto in un questionario distribuito agli insegnanti, dalla Asl Comprensorio di Bolzano. Come scrive il quotidiano Alto Adige, si tratta di un modulo del servizio di neuropsichiatria che, nei giorni scorsi, è stato recapitato ai docenti di una scuola media per la valutazione di alcuni ragazzi e delineare il loro profilo.

“Capiamo tutto – dicono gli insegnanti al giornale – capiamo che si tratti di moduli standard redatti negli Stati Uniti, dove la legge prevede che si chieda anche quale sia la razza. Ma quello che non afferriamo è come mai nessuno al Comprensorio sanitario di Bolzano se ne sia accorto e si sia fatto una domanda. Evidentemente trovano normale che si domandi ad uno studente a quale razza appartiene”.

Un episodio “spiacevole e indecente”, secondo il deputato di LeU Nicola Frantoianni, che raccomanda: “Scrivano in quel riquadro le parole razza umana”. “Ora naturalmente cercheranno di derubricare la vicenda ad un errore burocratico – aggiunge Frantoianni – Ma siamo stufi, davvero stufi che da errore burocratico a errore burocratico questo Paese stia consentendo una deriva morale e civile inaccettabile”.

“Noi non ci stancheremo di indignarci per questi episodi – conclude Fratoianni – Le autorità locali chiedano scusa, facciano le opportune verifiche e ci siano provvedimenti certi. Noi da parte nostra porteremo il caso in Parlamento per un intervento del governo”.