Borghetto Borbera, uccide il marito 64enne e poi chiama il 112: “Ero stanca dei continui maltrattamenti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Luglio 2021 13:12 | Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2021 13:12
Borghetto Borbera, uccide il marito 64enne e poi chiama il 112: "Ero stanca dei continui maltrattamenti"

Borghetto Borbera, uccide il marito 64enne e poi chiama il 112: “Ero stanca dei continui maltrattamenti” (foto d’archivio Ansa)

Un uomo di 64 anni, un camionista in pensione, è stato trovato morto nella sua abitazione a Borghetto Borbera, Alessandria.  È stata la moglie, 60 anni, a chiamare il 112 dicendo di aver ucciso il marito.

Borghetto Borbera, le parole della donna

La donna, presente in casa con il figlio, racconta La Stampa, ha poi confermato di aver ucciso il marito, dopo averlo sedato, perché ha dichiarato “stanca delle continue violenze e maltrattamenti subiti nel corso degli anni da lei e dal figlio”.

Interrogata nella notte, dai militari e dal pm Alessandria, “la 60enne ha ribadito la propria versione dei fatti, assumendosi la responsabilità dell’omicidio. Al termine, è stata sottoposta a fermo di indiziato di delitto e condotta presso le carceri Lorusso e Cutugno di Torino. Le indagini dei militari proseguono, in attesa dell’esame autoptico”.

La 60enne è stata sottoposta a fermo e ora è in carcere a Torino. Sono intervenuti i carabinieri anche con la Sezione Investigazioni Scientifiche del Nucleo investigativo del Reparto Operativo di Alessandria.

Borghetto Borbera, lo sgomento nel piccolo centro della Val Lemme

Nel piccolo centro della Val Lemme, racconta sempre il quotidiano, “vige il più profondo sgomento, in quanto marito e moglie vengono descritti come persone molto gentili, entrambi grandi lavoratori e mai nessuno, quindi, avrebbe potuto immaginare una tragedia, anche se i dettagli di cosa sia avvenuto nella casa, non sono ancora stati rivelati. Sull’episodio stanno comunque indagando i carabinieri della compagnia di Novi Ligure.