Borghetto Lodigiano, bimbi islamici in festa per Parigi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Novembre 2015 18:07 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2015 18:07
Borghetto Lodigiano, dove bimbi islamici hanno fatto festa per stragi Parigi

Borghetto Lodigiano, dove bimbi islamici hanno fatto festa per stragi Parigi

LODI – A Borghetto Lodigiano, in provincia di Lodi, alcuni dei bambini islamici hanno festeggiato dopo gli attentati di Parigi, sparando petardi e gridando “Allahu akbar”. Una segnalazione che il sindaco Giovanna Gargioni ha fatto al giornale Libero: “Siamo preoccupati, il nostro Comune è aperto a tutti, questi comportamenti però sono imprescindibili dal vivere civile”.

Commenta così il consigliere Regionale e comunale, Pietro Foroni: “Questi bambini se passasse la legge Renzi-PD-Alfano sulla cittadinanza facile, diverranno tutti automaticamente cittadini italiani. Per me invece dovrebbero essere tutti rimpatriati con i loro genitori. Non saranno mai italiani. Vergogna!”.

“Fino a che non accetteranno i nostri principi e i nostri valori, come il Crocifisso, simbolo di pace, amore, giustizia e libertà, come la parità fra i sessi, come il principio di reciprocità internazionale, bisogna dire stop a questo buonismo, alla cittadinanza facile e ai contributi a discapito dei tanti cittadini italiani in difficoltà”.

Borghetto Lodigiano è un paese dove oramai la situazione è a saturazione, spiega il primo cittadino, dove una comunità egiziana ha preso possesso abusivamente di tre palazzi nel cuore del paese, dove ci sarebbe addirittura un custode che consegnerebbe le chiavi degli appartamenti ai richiedenti connazionali che si succedono nel tempo. Si tratta di stranieri “integrati” con un lavoro, che  potrebbero permettersi una sistemazione regolare regolare. In realtà alla fine, anche se vi abitano 150 persone, il numero preciso non si può sapere, non si sa chi entra e chi esce.