Borgonovo, donna trovata morta in casa con tagli alla gola: rintracciato marito in fuga con i figli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 maggio 2019 12:35 | Ultimo aggiornamento: 8 maggio 2019 20:00
borgonovo donna morta

Borgonovo, donna trovata morta in casa con tagli alla gola: rintracciato marito in fuga con i figli

PIACENZA – Una donna è stata trovata morta nella sua casa con profondi tagli alla gola. Il ritrovamento è avvenuto a Borgonovo, in provincia di Piacenza, la mattina dell’8 maggio. Qualche ora  dopo il marito è stato rintracciato all’autogrill di Calstorta, sull’A4, in provincia di Treviso. Era insieme ai due figli di due e quattro anni e tutti stanno bene. L’uomo è stato individuato grazie al lavoro di collaborazione tra i Carabinieri di Piacenza e la Polizia stradale che ha seguito le tracce della vettura in autostrada. Il marocchino è a disposizione degli inquirenti che lo sentiranno per accertarne eventuali responsabilità. 

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, l’ipotesi della morte della donna è di un’omicidio. La vittima è Damia El Assali, una cittadina marocchina di 45 anni, che viveva nella casa con il marito e i due figli minorenni. La terza figlia della coppia ha 22 anni, vive e studia in Marocco. A chiamare i carabinieri e i vigili del fuoco, è stato il datore di lavoro della donna, impiegata alla vetreria del paese della Valtidone, che non si era presentata. Una sua collega ha poi raccontato di averla vista stranamente turbata negli ultimi giorni e di aver raccolto una sua confidenza in cui le diceva di essere “triste e preoccupata” senza specificare però il motivo.

Quando è stato trovato il cadavere della donna, sono subito scattate le ricerche del marito e dei due figli piccoli, alle cui condizioni di salute era in particolare rivolta l’attenzione degli investigatori. E’ stata messa nei sistemi di rilevamento la targa della vettura dell’uomo e sono arrivati alcuni segnali di alert, da telecamere di strade comunali e poi anche dalla Società Autostrade. In collaborazione con la Polstrada, i militari hanno dunque seguito gli spostamenti della macchina fino a quando si è deciso di intervenire nell’area di servizio, in Veneto. (fonte ANSA)