Boscotrecase (Napoli): rapina in casa dello zio di 78 anni

Pubblicato il 4 Novembre 2011 10:02 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2011 10:09

NAPOLI, 4 NOV – Una rapina, a casa dello zio, per portargli via i risparmi della vita. A metterla in atto un 45enne di Boscotrecase (Napoli), arrestato con altri due complici.

Il nipote dell'anziano di 78 anni aveva pensato a tutto. Da qui il 'colpo', in pieno giorno, ieri mattina. I tre, volto incappucciato, sono entrati nell'abitazione, hanno legato a letto lo zio, nonostante i tentativi di difesa della vittima, e hanno portato via soldi in contanti, 10mila euro. Dopo circa un'ora e' stata un'altra nipote ad entrare nell'abitazione e a scoprire, ormai esausto, l'anziano. Ha immediatamente chiamato il 112 e grazie alle indagini dei militari della stazione di Trecase, coadiuvati dai colleghi del nucleo operativo della compagnia di Torre Annunziata, nonche' al ritrovamento di alcune impronte, sono emerse diverse incongruenze.

E cosi', dopo interrogatori e decine di perquisizioni, i Carabinieri hanno identificato e fermato i tre accusati di sequestro di persona e di rapina: il nipote Giuseppe Longobardi, il 24enne Vincenzo Iennaco e il 49enne Cirillo Onofrio. Parte del bottino, circa 5mila euro, e' stata ritrovata in possesso delle mogli di Longobardi e Iennaco.