Bra, morto il carabiniere Giorgio Privitera dopo l’incidente sulla statale 231

di Redazione blitz
Pubblicato il 26 marzo 2018 10:08 | Ultimo aggiornamento: 26 marzo 2018 10:08
bra incidente stradale

Bra, morto il carabiniere Giorgio Privitera dopo l’incidente sulla statale 231

ROMA – Si aggrava il bilancio dell’incidente stradale avvenuto nei giorni scorsi lungo la Statale 231, vicino a Bra, in provincia di Cuneo.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

L’incidente era costato la vita al carabiniere Alessandro Borlengo, 43 anni. Nel pomeriggio di ieri, domenica 25 marzo, è deceduto dopo oltre 48 ore di prognosi riservata anche Giorgio Privitera, 29 anni, catanese, prestava servizio come carabiniere nella cittadina piemontese.

Venerdì 23 marzo, Borlengo e il giovane militare stavano trasportando a bordo di una gazzella, un detenuto moldavo al tribunale di Asti. Insieme a loro c’erano anche il vice brigadiere della Stazione di Narzole Gaetano Virga.

Oltre alla vettura dei carabinieri, nello scontro erano rimaste coinvolte altre due vetture, una Ford Focus e una Mercedes. Le cinque persone che viaggiavano su queste ultime vetture erano rimaste ferite, così come l’altro carabiniere e il detenuto, ma nessuna in pericolo di vita.

Da subito, le condizioni di Privitera sono apparse molto gravi. Per questo motivo dopo è stato immediatamente trasportato all’Ospedale Santa Croce di Cuneo. Il militare, in servizio, come il collega deceduto precedentemente, a Sommariva del Bosco, ha lottato fino alla fine, ma nel pomeriggio di oggi 25 marzo, il suo cuore si è spento. Non sono ancora note le date dei funerali.

La notizia della morte è stata resa nota dal ministro uscente della Difesa Roberta Pinotti che in un tweet ha espresso “a nome suo e delle forze armate cordoglio per il Carabiniere Giorgio Privitera, deceduto per le ferite riportate in servizio e la sua vicinanza alla famiglia e ai Carabinieri”.