Cronaca Italia

Brasile, Massimiliano Bottoni ammazzato a coltellate

Brasile, Massimiliano Bottoni ammazzato a coltellate

Brasile, Massimiliano Bottoni ammazzato a coltellate

RIO DE JANEIRO – Un turista italiano di 45 anni, Massimiliano Bottoni, è stato accoltellato a morte in Brasile dopo una discussione per un pagamento. Il suo corpo senza vita è stato trovato in un garage ad Armacao dos Buzios, , località balneare a 180 chilometri da Rio de Janeiro.

Il cadavere è stato trovato riverso a terra in una pozza di sangue con un sacchetto di plastica avvolto intorno alla testa. La polizia brasiliana ha arrestato un uomo e una donna ritenuti responsabili dell’omicidio.

Secondo gli inquirenti l’italiano sarebbe stato ucciso durante un festino organizzato in uno degli appartamenti del condominio dove è poi stato trovato il corpo.

A chiamare i soccorsi sono stati gli inquilini del palazzo, spaventati da delle grida. Secondo le prime ipotesi, l’italiano sarebbe stato ucciso in seguito ad una lite per un mancato pagamento legato a presunte prestazioni sessuali ricevute.

La polizia ha arrestato la padrona di casa, Amanda Cabral de Vasconcellos, 28 anni, e l’organizzatore del festino, il latitante Paulo Giovani Carvalho de Oliveira. I due avevano pianificato di tagliare il cadavere con un’accetta e gettarlo in una discarica.

Era in vacanza in Brasile Massimiliano Bottoni. Romano di 54 anni, Bottoni viveva nel quartiere dell’Eur ed era un appassionato di fotografia. Separato da anni dalla moglie, lascia due figli. Tra i contatti recenti che l’uomo ha avuto su Facebook compare anche il nome di Amanda Cabral Vasconcellos, la 28enne arrestata dalla polizia brasiliana che aveva ospitato per tre giorni Bottoni. Secondo quanto si apprende, la salma dell’uomo dovrebbe rientrare in Italia tra una decina di giorni.

To Top