Brescello, prende a martellate la moglie perché non vuole fare le pulizie domestiche

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Settembre 2020 12:05 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2020 12:05
Brescello, prende a martellate la moglie perché non vuole fare le pulizie

Brescello, prende a martellate la moglie perché non vuole fare le pulizie domestiche (foto ANSA)

Martellate alla moglie “colpevole” di non voler fare i lavori domestici: arrestato un 52enne a Brescello, in provincia di Reggio Emilia.

Un uomo di Brescello ha preso a martellate la moglie perché la donna si era rifiutata di fare i lavori domestici.

La donna, una casalinga di 50 anni, è stata trovata dai militari con evidenti ematomi sul viso e zoppicante per un dolore alla gamba.

Curata in ospedale, la donna ha ricevuto una prognosi di 20 giorni. 

Ad avvisare la centrale operativa dei carabinieri è stata la figlia della coppia a sua volta avvisata telefonicamente dalla madre.

Soccorsa in strada, la 50enne ha raccontato ai carabinieri di essere stata colpita alla testa, dal marito, con un martello poi sequestrato dagli investigatori.

Non un caso isolato

Il 52enne arrestato ha confermato la lite nata, a suo dire perché la donna si era rifiutata di svolgere la faccende domestiche.

Davanti agli investigatori l’uomo ha però negato di avere colpito la moglie con un martello, sostenendo di averla schiaffeggiata.

Secondo una prima verifica dei carabinieri, la condotta violenta dell’uomo non è stata un caso isolato.

Già in passato la donna era stata vittima di aggressioni e un anno fa, questa la ricostruzione dei militari, era ricorsa alle cure in ospedale ma non aveva presentato denuncia. (fonte AGI)