Brescia, accusa al Circo Orfei: giraffa, cammelli e zebre lasciati al freddo. Animali sequestrati

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 gennaio 2019 22:03 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2019 6:11
Brescia, Circo Orfei: giraffa, cammelli e zebre lasciati al freddo. Sequestrati

Brescia, Circo Orfei: giraffa, cammelli e zebre lasciati al freddo. Sequestrati (Foto archivio Ansa)

BRESCIA – Denunciati con l’accusa di aver lasciato giraffa, zebre e cammelli al freddo. Nel mirino dei carabinieri forestali è finito il Circo Orfei del quartiere San Paolo a Brescia.

La foto della giraffa con un gilet imbottito negli ultimi giorni era diventata virale. Un tam tam mediatico che, da bacheca a bacheca social, ha sollevato sdegno e dibattiti sul web sullo stato in cui erano tenuti animali per il divertimento degli umani. Ma i carabinieri forestali erano già al lavoro: una giraffa, due zebre e alcuni cammelli, è emerso dalle indagini, dimoravano in condizioni non rispettose delle linee guida imposte dalla Commissione scientifica Cites del ministero dell’Ambiente in vigore dal 2010.

La temperatura prevista per queste specie non può scendere sotto i 12 -15 gradi, spiegano i carabinieri, ricordando che sabato mattina, giorno dei controlli, il termometro segnava 0 gradi Celsius. 

Tutti gli animali sono stati messi sotto sequestro e la proprietaria, artista circense, è stata deferita all’autorità giudiziaria per il reato previsto dall’art. 727 del codice penale in quanto deteneva animali in condizioni incompatibili con la loro natura e in grado di causare gravi sofferenze, comportamento punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.