Brescia/ Tuffo fatale nel Lago Moro: dopo poche bracciate operaio scompare inghiottito dalle acque

Pubblicato il 10 Luglio 2009 12:49 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2009 14:18

Ha fatto un paio di bracciate, racconta un amico testimone ed è stato inghiottito dalle acque del Lago Moro (Brescia), Celestino Entrade, 43 anni, operaio di Costa Volpino, conosciuto da tutti come Lino. «L’ho chiamato ma non è più tornato a galla» ha braccontato l’amico ancora sotto shock. Subito è stato dato l’allarme: sul posto sono accorsi il 118, i vigili del fuoco e i carabinieri.

I pompieri hanno recuperato il corpo dell’operaio originario di Costa Volpino a circa sette metri di profondità, ma per lui non c’era più nulla da fare.