Brindisi. Tutto pronto per il disinnesco della bomba: evacuazione all’alba del 15 dicembre per 50mila persone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2019 12:52 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2019 12:52
Brindisi. Tutto pronto per il disinnesco della bomba: evacuazione all'alba del 15 dicembre per 50mila persone

Brindisi, l’area dove è stato rinvenuto l’ordigno bellico (Ansa)

ROMA – Tutto pronto per il piano di evacuazione a Brindisi. Il 15 dicembre i militari del Genio Civile procederanno al disinnesco in sicurezza di un ordigno bellico. Circa 400 volontari della Protezione civile, 100 vigili urbani provenienti anche da Lecce, Bari e Taranto e dai Comuni del Brindisino e rinforzi per tutte le forze dell’ordine. E’ il dispiegamento di forze messo in campo per sgomberare gran parte della città.

La bomba, un ordigno bellico del 1941, è stata trovata il 2 novembre nel cantiere di ampliamento del maxi-cinema Andromeda. Saranno 53mila le persone (dei circa 87mila abitanti) che dovranno lasciare la propria abitazione, domenica 15 dicembre, all’alba.

Il carcere cittadino sarà svuotato gradualmente nei 15 giorni precedenti l’operazione di bonifica, con trasferimenti fuori regione. Stessa sorte toccherà ad una clinica privata che bloccherà progressivamente i ricoveri. Il Comune ha anche attivato un numero di servizio (0831229888) per coloro che necessitano di assistenza durante l’evacuazione. 

Al termine delle operazioni di disinnesco i cittadini saranno avvisati grazie al suono delle sirene e alla comunicazione delle autorità competenti. “Per ragioni di sicurezza – segnala La Repubblica – sarà necessario interrompere l’erogazione del gas per tutte le forniture all’interno dell’area che si trova nel raggio di 500 metri dal luogo in cui si trova l’ordigno bellico”. (fonti Ansa e La Repubblica)