Brindisi, fucilate contro il vicino di casa dopo una lite: è grave

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2018 17:50 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2018 17:50
Brindisi, fucilate contro il vicino di casa dopo una lite: è grave (foto d'archivio Ansa)

Brindisi, fucilate contro il vicino di casa dopo una lite: è grave (foto d’archivio Ansa)

BRINDISI – Spara due fucilate al vicino dopo una lite per futili motivi.

Con l’accusa di tentativo di omicidio un giovane di 23 anni, Giovanni D’Angela, è stato arrestato dai carabinieri a Francavilla Fontana. Il ferito, il 38enne Dario Caniglia, è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Perrino di Brindisi.

I fatti si sono verificati all’interno di un palazzo della zona 167 di Francavilla, in via Calamandrei. L’arma, a quanto pare un fucile a canne mozze, non è stata ancora ritrovata. Secondo le ricostruzioni, alla base del ferimento ci sarebbero vecchi dissidi per questioni di vicinato.