Brindisi: si masturbava davanti alla collega cieca, condannato per violenza

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 febbraio 2014 20:23 | Ultimo aggiornamento: 18 febbraio 2014 20:24

ITALY MAGISTRATES STRIKEBRINDISI – Si era masturbato davanti a una collega non vedente. Per questo un uomo di 60 anni ha patteggiato una pena a 1 anno e 2 mesi per violenza sessuale. I fatti si sono verificati nel luglio del 2013 all’interno di un ospedale della provincia di Brindisi presso il quale entrambi prestavano servizio.

L’uomo dopo la denuncia della vittima è stato licenziato, a seguito di procedimento disciplinare. Secondo quanto fu accertato durante le indagini attraverso telecamere posizionate negli uffici dai carabinieri l’uomo si avvicinava spesso alla donna cercando con lei un contatto fisico. L’inchiesta è stata coordinata dal pm Valeria Farina Valaori, la richiesta di applicazione della pena accolta dal gup Maurizio Saso in sede di udienza preliminare. Il legale della parte offesa aveva chiesto un risarcimento pari a 100 mila euro all’atto della costituzione di parte civile. Proseguirà ora con la rivendicazione della somma in sede civile.