Briosco, sette intossicati al banchetto di nozze. La sposa denuncia il ristorante

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Settembre 2019 12:57 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2019 12:58
Briosco, sette intossicati al banchetto di nozze. La sposa denuncia il ristorante

Un matrimonio (foto ANSA)

MONZA – Il banchetto di nozze finisce con la sposa e molti invitati intossicati. Il tutto è accaduto in un ristorante di Briosco, in provincia di Monza. I primi sintomi si sono avvertiti già dall’antipasto, quando tra attacchi di vomito e dissenteria, è stato chiamato il 118. Tra i soccorsi anche l’anziana madre della sposa.

A raccontare la disavventura al Corriere della Sera è stata proprio la donna convolata a nozze, la 50enne Debora Amato. “Dopo mia madre, anche io ho iniziato ad avere attacchi di dissenteria, mia figlia ventenne che è dovuta tornare a casa, come altri quattro invitati. Un vero disastro”.

Arrivata a casa però la sposa, responsabile di una società di pulizie, si è rivolta ad un avvocato per denunciare quanto è successo. “Volevo un matrimonio perfetto, di quelli che si vedono in televisione mi sono affidata ad una event planner di Cinisello, mi sembrava organizzatissima, peccato che non abbia rispettato quanto avevamo pattuito”. E sul ristorante: “Li conoscevo, mi sono sempre trovata bene, avevamo fatto una prova del menu. Poi sabato non so cosa è andato storto”.

Pronta la risposta della wedding planner: “Non abbiamo fornito un servizio di wedding planner, ma solo un allestimento basic da poche centinaia di euro. Abbiamo fatto anche più di quanto avremmo dovuto, abbiamo atteso il ritorno della mamma dall’ospedale e organizzato al meglio il taglio della torta per salvare la festa”. Anche il ristorante rispedisce al mittente ogni accusa: “Non c’è traccia di intossicazione alimentare, siamo sottoposti a severi controlli, abbiamo gli stessi fornitori da trent’anni e non è mai successo nulla. La sera stessa, con la stessa wedding planner, abbiamo realizzato un altro matrimonio senza intoppi”. (fonte CORRIERE DELLA SERA)