Bruciò la fidanzata, 12 anni a Alessio Mantineo. Lei lo ha sempre difeso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2018 14:38 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2018 14:39
alessio-ylenia

Ylenia Bonavera e Alessio Mantineo

MESSINA – Alessio Mantineo, il giovane che un anno fa diede fuoco, ustionandola gravemente, alla fidanzata Ylenia Bonavera, è stato condannato a dodici anni di carcere.

La fidanzata, in aula, ha sempre difeso il fidanzato negando che sia stato lui a gettarle addosso benzina nella notte tra il 7 e l’8 gennaio.

“Se uno ti ama non ti può fare questo – ha detto Ylenia – Non è stato lui. E poi quello che le ha gettato la benzina addosso e poi ha appiccato il fuoco era molto più alto di me, capelli lunghi, robusto, invece il mio ragazzo è molto più basso di me e senza capelli”.

Ylenia ha sempre difeso il fidanzato malgrado anche un video abbia ripreso lo stesso Alessio Mantineo, poco prima il gesto, a comprare benzina con un bottiglione da un distributore automatico.

Diversi conoscenti inoltre hanno raccontato ai magistrati che Ylenia dopo l’aggressione aveva fatto loro il nome del fidanzato. La ragazza ora vive in una casa famiglia.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other