Bruno Vespa indagato per la villa a Ponza: “Abusi edilizi”

Pubblicato il 7 Giugno 2013 13:06 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2013 13:06
Bruno Vespa indagato per la villa a Ponza: "Abusi edilizi"

Bruno Vespa indagato per la villa a Ponza: “Abusi edilizi” (Foto LaPresse)

ROMA – Bruno Vespa è indagato per presunti abusi edilizi e violazione dei vincoli di paesaggio. Il conduttore di Porta a Porta è finito nel mirino della Procura per la sua villa a Ponza. Il procuratore aggiunto di Latina Nunzia D’Elia ha disposto accertamenti, che sono stati effettuati dal Nipaf della Forestale.

Vespa ha spiegato di essere a conoscenza delle indagini, ma di non aver ricevuto alcuna comunicazione. Intanto il giornalista precisa che non vi sono state irregolarità nei lavori della villa a Ponza:

“Questi lavori, che a giudizio del magistrato sarebbero ancora in corso e che avrebbero modificato la destinazione del locale, sono stati in realtà eseguiti e completati nella primavera del 2007 come abbiamo documentato con dichiarazioni del progettista e dell’impresa, esibendo contratto, fatture relative e documentazione fotografica di data certa. In realtà prima ancora dell’intervento del magistrato, per evitare equivoci mi ero già dichiarato disponibile a ripristinare le dimensioni originarie del cunicolo, che era stato ampliato di circa un metro di larghezza, ma abbassato di uguale misura per poter imbrigliare la montagna con centine d’acciaio”.