Bud Spencer: “Stavo morendo dissanguato. Mi ha salvato la vita mia moglie”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Ottobre 2014 20:43 | Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2014 20:43
Bud Spencer: "Stavo morendo dissanguato. Mi ha salvato la vita mia moglie"

Bud Spencer (LaPresse)

ROMA – Se non fosse stato per mia moglie Maria, sarei morto dissanguato”. A raccontarlo è Bud Spencer in un’intervista al settimanale tedesco Bild.

L’attore dei “Spaghetti Western” nonché ex nuotatore (fu olimpionico nel 1952) racconta della volta in cui la moglie gli salvò vita. Il fatto è accaduto la scorsa primavera a Roma: l’attore venne ricoverato per un improvviso calo di peso e di forma.

Le analisi che vennero subito effettuate dai medici, avevano rivelato che una piccola compressa non si era del tutto sciolta, provocando così una lesione alla parete dello stomaco.

“Alla fine mi ha salvato la mia cara moglie Maria”, ha detto Spencer, al secolo Carlo Pedersoli che con i suoi film è amatissimo anche in Germania, dato che fu proprio la moglie a convincerlo ad andare da un medico, aggiungendo che se non ci fosse andato sarebbe morto dissanguato.

Nel frattempo, l’attore che ha fatto coppia fissa con Terence Hill “si è ripreso bene” come conferma anche il figlio Giuseppe Pedersoli all’agenzia tedesca Dpa e ha pure scritto un libro in cui scherza sul suo peso: Bud ha infatti 84 anni. Nella vicenda c’è però anche un lato positivo: “Ho perso 15 chili e con ciò mi sento già 15 anni più giovane”.