Dopo il Buran, il Blizzard: bufera di neve più forte nel week-end

Pubblicato il 8 Febbraio 2012 10:27 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2012 11:47
neve a roma ai fori imperiali

Fori Imperiali imbiancati a Roma dopo la nevicata del 4 febbraio (Foto LaPresse)

ROMA – Il freddo e la neve non sono passati, anzi, nei prossimi giorni la situazione peggiorerà: si passerà dal vento siberiano, il Buran, al Blizzard, la tormenta di neve gelata in arrivo dai paesi Baltici. Le previsioni sono dall’Istituto di biometeorologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e dai tecnici del sito “ilmeteo.it” che prevedono un freddo ancora più polare ancora per una decina di giorni, con una punta di freddo nel week end. Massimiliano Pasqui, ricercatore del Cnr avverte: “Potremmo superare il record storico del febbraio del 1956, ci manca una settimana di neve”.

Mercoledì 8 febbraio la neve imbianca le regioni già colpite, cioè quelle del versante adriatico, giovedì ci sarà un’attenuazione delle precipitazioni, venerdì si avrà nuovamente bufera, con neve anche a Roma. E la nuova bufera, la blizzard, potrebbe durare anche 48 ore, fino a sabato, per poi attenuarsi domenica, anche se le temperature continueranno ad essere molto basse ancora minimo per una settimana.

Antonio Sanò de “ilmeteo.it” prevede già gli spostamenti della nuova bufera di neve: “Oggi sta sferzando in Lituania, domani mattina arriverà Polonia e poi accelererà la sua corsa e intorno alle 20 sarà alle porte di Trieste sospinto dalla bora». Come un Freccia Argento: «Alle 22 è previsto fra il Friuli e il Veneto e nella notte si sposterà verso la Lombardia e l’Emilia Romagna per scendere fino all’Appennino e superarlo nella mattinata di venerdì. Da lì in giù non sarà più Blizzard perché si sconterà con l’aria più umida in arrivo dal Tirreno. Questo scontro sarà la causa del maltempo e delle nevicate”.