Bullismo a Roma: sequestrati e rapinati tre ragazzi a Centocelle, arrestato un rom

Pubblicato il 26 Marzo 2010 11:15 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2010 11:15

Un atto di bullismo è degenerato in sequestro di persona a scopo di estorsione ed un diciassettenne, di origine rom, è stato arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Roma.

Il fatto è avvenuto a Centocelle, alla periferia della Capitale dove tre ragazzi romani, tra i quali uno minorenne, hanno vissuto un’ora da incubo. I giovani sono stati sequestrati alla periferia di Roma, a Centocelle, da due ragazzi giovanissimi che, minacciandoli con un coltello, li hanno costretti a salire sulla loro auto. Sono stati quindi costretti ad effettuare un prelievo al bancomat e a chiamare un familiare che ha portato loro gioielli e denaro contante come riscatto per la loro liberazione.

Appena tornate libere le vittime del grave episodio hanno sporto denuncia ai carabinieri che sono riusciti a risalire ai due rom, uno dei quali è stato tratto in arresto. Parte della refurtiva è stata recuperata.