Bus e metro, biglietto elettronico via sms in tutta Italia. Anti portoghesi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Maggio 2014 10:34 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2014 10:36
Bus e metro, biglietto elettronico via sms in tutta italia. anti portoghesi

Bus e metro, biglietto elettronico via sms in tutta italia. anti portoghesi

ROMA – Un sms per pagare il biglietto dell’autobus e il parcheggio: sono già diverse le città in cui questo è realtà. E presto se ne aggiungeranno altre. Il decreto legge che lo prevede è già stato firmato dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti e tra poco verrà firmato dalla Presidenza del Consiglio.

Proprio la Firenze del premier Matteo Renzi è stata la prima città ad adottare il biglietto via sms per i mezzi di trasporto pubblico, nel 2012. Ed è stato un successo: un biglietto su cinque è comprato così.

Basta inviare un sms ad un numero speciale e il costo del biglietto viene addebitato sul nostro conto telefonico, che sia bolletta o ricaricabile. Non serve la carta di credito, quindi. Il controllore verifica su internet che il numero sia associato al biglietto ed è fatta.

Secondo le stime del Politecnico di Milano, sono già 106 i servizi di mobilità pubblica pagabili via cellulare, via sms o via app, il doppio di un anno fa. Via web si possono pagare anche le bollette di luce, gas, energia elettrica, il bollo auto e, in alcune città, le multe e le tasse sui rifiuti.

Se fino ad oggi, però, ogni città aveva deciso per conto proprio, adesso, con il dl del governo, i vantaggi di questa novità saranno per tutti gli italiani. In questo modo, infatti, sullo smartphone si potranno avere i biglietti integrati per bus, metro, parcheggio e carsharing anche di diverse città. Il decreto prevede poi il pagamento via cellulare con onde radio “Nfc”: basterà avvicinare il telefonino a speciali lettori sui mezzi pubblici, e addio rischio multa.