Busco: “Mai morso Simonetta. Sono innocente”

Pubblicato il 15 Novembre 2009 18:34 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2009 18:34

«Non ho mai morso Simonetta», lo ha detto Raniero Busco, rinviato a giudizio per l’omicidio di Simonetta Cesaroni, avvenuto a Roma 19 anni fa. Proprio l’impronta del calco dentario, attribuito a Busco, è una delle prove che ha convinto il gup a chiedere il processo che comincerà il 3 febbraio davanti alla Corte d’Assise di Roma.

L’imputato ha rilasciato un’intervista al settimanale Gente. «Per i miei figli e per mia moglie Roberta. Per loro continuerò a urlare la mia innocenza».