Bussoleno, gemelle morte in casa: trovato un biglietto di scuse

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2020 15:08 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2020 15:08
Gemelle morte a Bussoleno: trovato un biglietto di scuse insieme ai corpi

Gemelle morte a Bussoleno: trovato un biglietto di scuse insieme ai corpi (Foto archivio ANSA)

TORINO – Un biglietto di scuse è stato trovato nella casa di Bussoleno, in provincia di Torino, vicino ai corpi delle due gemelle morte a 66 anni Maria e Vittoria Perottino.

Le due donne erano nubili e da tempo nel paese non si vedevano in giro da tempo, come altre persone per via del lockdown del coronavirus.

Il 26 maggio una vicina di casa, preoccupata per la salute delle gemelle, ha allertato i carabinieri.

Una volta entrati nell’abitazione, la macabra scoperta: le gemelle erano morte da tempo e i loro corpi erano ridotti a scheletro.

In casa, i militari hanno trovato anche un biglietto di addio e una lettera di scuse, con il numero di telefono di una parente che vive in Brasile da contattare in caso di morte.

I carabinieri stanno facendo analizzare le impronte trovate sui fogli.

Inoltre, proseguono inoltre le indagini per capire le cause del decesso.

Al momento gli investigatori non escludono alcuna ipotesi.

All’interno dell’abitazione è presente anche una stufa che potrebbe aver provocato un’intossicazione.

Bruna Consolini, sindaco di Bussoleno, ha commentato: “E’ un dramma, soprattutto in una comunità piccola come la nostra”.

Il sindaco spiega: “In questo periodo abbiamo ricevuto diverse segnalazioni di persone che non si vedevano più in giro e in realtà stavano bene”.

“E’ una storia legata al tema della solitudine”, ha commentato mesta la Consolini. (Fonte: ANSA)