Cacciatore punta fucile contro down: “Ve ne dovete andare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Settembre 2015 9:09 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2015 9:09
Cacciatore punta fucile contro down: "Ve ne dovete andare"

Cacciatore punta fucile contro down: “Ve ne dovete andare”

TREVISO – Il fucile puntato contro 10 ragazzi down e una frase che non ammette repliche: “Dovete andare via. Non mi interessa quello che state facendo: o andate via o giro il fucile e vi sparo. Voglio vedere se poi non ve ne andate”. E’ finita così un’escursione nei boschi di villa Paoletti a Mareno (Treviso). Dietro il fucile c’era un cacciatore. Dall’altra parte dieci ragazzi down e i loro accompagnatori, tutti sui quad con cui si stava svolgendo l’escursione.

Racconta Mauro Favaro per  il Gazzettino:

La giornata era iniziata nel migliore dei modi. L’associazione aveva organizzato al parco Rossi di Vazzola il consueto appuntamento con “Diversamente tipico”: evento fatto di degustazioni di piatti prelibati serviti da persone con disabilità e di attività di intrattenimento per grandi e piccini. Tra queste ultime c’era anche l’escursione con i mezzi guidati dai volontari del Team quad Livenza in villa Paoletti, ovviamente in accordo con la proprietà. Il primo giro del mattino, verso le 10.30, toccava al ragazzi con sindrome di Down che poi avrebbero lavorato negli stand. Dieci sono saliti direttamente sui quad e altri dieci li hanno seguiti a bordo di un pulmino.

Appena entrati nel territorio dell’azienda agricola della villa, però, si sono imbattuti in un gruppo di 5 cacciatori. «Continuavano a sparare. Poi abbiamo spiegato al primo cosa stavamo facendo e questo ha detto agli altri di posare il fucile -racconta Bruno Fracassi, presidente del Team- ma poco più avanti ne abbiamo trovato un altro che non ha voluto sentir ragioni: ci ha insultati e alla fine ha minacciato di spararci addosso se non ce ne fossimo andati». A quel punto il gruppo con in sella i ragazzi dell’Aipd ha fatto dietrofront. Sono usciti dalla villa e hanno subito chiamato i carabinieri.