Cadavere di ragazza in spiaggia a San Benedetto del Tronto: forse trascinata dalla corrente

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Agosto 2020 8:49 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2020 8:49
Cadavere di ragazza tra 20 e 30 anni in spiaggia a San Benedetto del Tronto: forse trascinata dalla corrente

Cadavere di ragazza in spiaggia a San Benedetto del Tronto: forse trascinata dalla corrente (Foto d’archivio Ansa)

Il cadavere di una ragazza fra i 20 e i 30 anni è stato rinvenuto nelle acque di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno).

Il cadavere trovato in spiaggia a San Benedetto del Tronto aveva indosso un costume da bagno e non presenta segni di violenza. La morte potrebbe risalire a domenica 30 agosto (che è anche la data del ritrovamento).

Sul posto per le indagini sono andati gli agenti della squadra mobile della Questura di Ascoli Piceno e agenti del commissariato di San Benedetto. Gli investigatori hanno innanzitutto tentato di dare un’identità alla vittima. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Ascoli che ha inviato sul posto un medico legale ed ha aperto un fascicolo.

Cadavere in spiaggia a San Benedetto del Tronto: annegamento?

L’ipotesi prevalente è quella di un decesso per annegamento. Ma saranno gli esami medico legali che daranno spiegazioni in merito.

E se fosse morta altrove?

Secondo una prima valutazione dei medici della medicina legale dell’Area Vasta 5 di Ascoli Piceno, la ragazza potrebbe essere morta altrove.

E’ infatti possibile che il cadavere della giovane sia stato trasportato nel Piceno dalle correnti del mare Adriatico. Dunque è possibile che la giovane, trovata in costume da bagno, non fosse in vacanza nella costa sambenedettese.

Al momento non risultano denunce di scomparsa di ragazze nel territorio marchigiano. Il cadavere presenta lesioni in varie parti del corpo, che però ad una prima analisi non sembrerebbero essere state causa del decesso. Anche per questo sarà fondamentale l’autopsia che la magistratura disporrà. (Fonte Ansa)