Cade da roccia e finisce in mare: pensionato muore nel palermitano

Pubblicato il 29 luglio 2010 20:00 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2010 20:02

Biagio Pirolo, pensionato di 70 anni, nato a Solofra (Avellino) ma residente a Palermo, è stato trovato morto, intorno alle 13 di giovedì 29 luglio nella grotta della Nassa che si trova nella riserva naturale di Capo Rama a Terrasini (Palermo). L’uomo, che stava trascorrendo le vacanze nella sua abitazione estiva a Villagrazia di Carini (Palermo) in mattinata era andato a pescare a Terrasini, come faceva spesso.

Il figlio, non vedendolo rientrare a casa, ha avvertito le forze dell’ordine e le ha condotte nella zona dove solitamente suo padre andava a pescare. È servito l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco, che si sono calati con le imbracature, per recuperare il corpo dell’uomo. Nel corso dell’operazione sono stati assistiti, via mare, dalla capitaneria di porto e da terra dai carabinieri.

L’uomo avrebbe avuto un malore o sarebbe scivolato dalla costa rocciosa a strapiombo sul mare. Pirolo avrebbe battuto la testa e le ginocchia sulla roccia, dopo un volo di 30 metri; poi la riscacca avrebbe spinto il corpo nella grotta della Nassa. La Procura di Palermo ha aperto un’indagine per accertare l’ipotesi della morte accidentale.