Cagliari, eritrei fuggono Centro prima accoglienza ed invadono pista aeroporto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Dicembre 2013 23:11 | Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2013 23:11
Cagliari, eritrei fuggono Centro prima accoglienza ed invadono pista aeroporto

Cagliari, eritrei fuggono Centro prima accoglienza ed invadono pista aeroporto

CAGLIARI – Un gruppo di migranti eritrei provenienti da Lampedusa, sono scappati dal Centro di prima accoglienza ed hanno invaso la pista dell’aeroporto di Elmas a Cagliari, provocando il blocco dello scalo per 4 ore. E’ accaduto la mattina del 18 dicembre a Cagliari: la protesta era nata all’interno del Cpa ed era stata organizzata da una quarantina di profughi di nazionalità eritrea.

All’aeroporto i voli sono stati sospesi dalle 8.35 fino alle 12.25.

Gli eritrei arrivati da Lampedusa sono in tutto un’ottantina. Quaranta sono stati subito fatti scendere dal pullman che li ha portati dall’aeroporto al Cpa, mentre l’altra metà è rimasta sul mezzo per protesta. Poi sono riusciti a fuggire invadendo lo scalo. La protesta, a quanto si apprende sarebbe nata dopo il rifiuto di farsi fare foto segnaletiche e prendere le impronte digitali.

Due di loro si sono gettati in mare per fuggire, ma sono stati individuati dalla Guardia costiera. Le forze dell’ordine sono riuscite a bloccarli quasi tutti: ricercati restano al momento solo in cinque.