A Cagliari c’è la febbre del Nilo: due anziani gravi

Pubblicato il 7 settembre 2012 16:12 | Ultimo aggiornamento: 7 settembre 2012 17:23

CAGLIARI – La “West Nile Disease”, nota anche come febbre del Nilo, è a Cagliari. Due anziani sono ricoverati in gravissime condizioni all’Ospedale Santissima Trinità dopo aver contratto il virus. Le loro condizioni sono peggiorate e sono stati trasferiti dal Reparto Malattie Infettive in Rianimazione. Si tratta di un anziano di Nurachi, di 79 anni, e di uno di 83, di Narbolia, nell’Oristanese.

Manca ancora la conferma ufficiale della diagnosi ma i dubbi dei medici pare che siano davvero molto pochi. Entrambe le persone colpite avevano già grossi problemi di salute e il virus della West Nile Disease praticamente non ha trovato alcuna resistenza. I due nuovi casi, dopo i tre morti accertati dello scorso anno, aprono per i paesi del Campidano oristanese una nuova stagione di paura che in realtà non si era mai chiusa.

Il Comitato di emergenza convocato d’urgenza dal direttore generale della Asl 5 Mariano Meloni ha fatto il punto della situazione e ha ribadito la necessità, per tutti i cittadini, di adottare ogni utile misura di prevenzione per evitare le punture di zanzara, che erano e rimangono l’unico canale di trasmissione del virus.