Calcioscommesse: 10 nuovi indagati per partite truccate. Tutti i nomi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 agosto 2015 12:51 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2015 12:51
Calcioscommesse: 10 nuovi indagati per partite truccate. Tutti i nomi

Foto d’archivio

CATANZARO – La Polizia ha notificato nuovi avvisi di garanzia, emessi dalla Procura di Catanzaro, a 10 persone, tra cui calciatori e dirigenti, accusate di avere combinato le partite di Lega Pro, gironi B e C, Tuttocuoio-Gubbio (29/3/2015), Santarcangelo-Ascoli (25/4/2015), Gubbio Santarcangelo (19/4/2015), L’Aquila-Grosseto (3/5/2015) e Juve Stabia-Vigor Lamezia (3/5/2015) del campionato 2014/2015.

Gli indagati sono:

  1. Ercole Di Nicola, direttore sportivo dell’Aquila all’epoca dei fatti;
  2. Raffaele Pietanza, uomo di fiducia di Massimiliano Carluccio, già indagato nelle precedenti tranche dell’operazione;
  3. Vito Falconieri e Michele Nardi, ex calciatori del Santarcangelo;
  4. Felice Bellini, dirigente sportivo, e Sebastiano La Ferla, suo uomo di fiducia;
  5. Mauro Ulizio, ex direttore generale del Monza ed ex “socio occulto” e direttore generale di fatto della Pro Patria;
  6. Tanja Djodrjevic, persona di fiducia del finanziatore delle combine Uros Milosavljevic;
  7. Massimiliano Solidoro, ex collaboratore tecnico del Savona;
  8. Andrea Bagnoli, procuratore, agente Fifa e dirigente del Tuttocuoio all’epoca dei fatti.

Alcuni erano già indagati nell’operazione Dirty Soccer eseguita nello scorso mese di maggio. Ai nuovi è contestata la frode in competizioni sportive aggravata dall’essere oggetto di concorsi pronostici.