Caltanissetta. I due anziani fratelli Filippo e Calogero La Monaca assassinati. Uno a pietrate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Giugno 2020 14:32 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2020 19:13
Caltanissetta. I due anziani fratelli Filippo e Calogero la Monaca assassinati. Uno a pietrate

Caltanissetta, duplice omicidio, uccisi i fratelli La Monaca (Ansa)

ROMA – Si presenta come un rompicapo il duplice omicidio avvenuto ieri sera nelle campagne di Delia, in provincia di Caltanissetta, sul quale stanno indagando i carabinieri.

Le vittime sono due fratelli, Filippo e Calogero La Monaca, rispettivamente di 74 e 76 anni, noti imprenditori agricoli di Canicattì, entrambi incensurati.

I corpi sono stati trovati nei pressi di un casolare di contrada Deliella, a 100 metri l’uno dall’altro.

Il cadavere di Filippo era riverso in terra con ferite alla testa, mentre quello del fratello Calogero era sotto la sua auto completamente carbonizzato.

I due fratelli di Caltanissetta uccisi a pietrate?

Filippo, che era all’interno del casolare, sarebbe stato ucciso con un colpo di pietra alla testa che gli ha fracassato il cranio.

Il ritrovamento del corpo carbonizzato di Calogero, invece, rende più difficile il lavoro dei carabinieri, intervenuti sul posto.

Secondo quanto ricostruito, i due fratelli ieri si erano recati in campagna per dar da mangiare agli animali, come di consueto.

Allarmati dal loro ritardo, i familiari hanno contattato i carabinieri.

Intorno alle 22, anche i residenti della zona hanno allertato i militari dopo aver visto un’auto in fiamme.

I militari al momento non escludono alcuna ipotesi.

La pista più accreditata è quella del duplice omicidio ma non si esclude neppure quella di una lite familiare sfociata in un omicidio-suicidio.

L’assassinio, a colpi di pietre almeno in uno dei due casi, sembrerebbe escludere infatti che si tratti di un delitto pianificato.

La Procura di Caltanissetta, nelle prossime ore, disporrà l’autopsia su entrambe le salme.

Un terzo fratello ucciso 30 anni fa

La famiglia La Monaca è molto nota a Canicattì, perché titolari di una rinomata gioielleria.

Tre fratelli imprenditori agricoli, adesso tutti assassinati.

Il 27 dicembre del 1990, Antonio La Monaca, che aveva 49 anni, fu ucciso in un agguato avvenuto nel centro di Canicattì.

Un agguato di stampo mafioso sul quale però non è mai stata fatta chiarezza. 

Calogero era stato assessore circa 20 anni fa e proprio in quel periodo un incendio doloso aveva prima distrutto la sua casa di campagna.

Poi, ignoti diedero fuoco alla sua auto parcheggiata nel centro del paese un anno dopo.

Per questo motivo, i militari ritengono che non sia un caso che a uccidere Calogero sia stato proprio il fuoco. (Fonte: Ansa)